Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

lunedì 18 aprile 2011

...Loreto Aprutino..Il luogo del nostro matrimonio!!!!

BORGO ANTICO


                                
 Loreto Aprutino 
è un suggestivo borgo di antichissime origini, situato su una collina (altitudine 294 m.) nella valle del fiume Tavo,in provincia di Pescara.
L'antica "Lauretum", così chiamata perchè, dopo essere stata distrutta nella guerra di Corfinio contro Roma, fu riedificata in una zona lussureggiante di alberi di lauro, è una delle località abruzzesi note per la produzione di una prestigiosa qualità di olio extravergine di oliva DOP (alla città di Loreto Aprutino è stato attribuito nell'anno 2005 l'insigne riconoscimento di "Bandiera Verde per l'Agricoltura") .

Il nucleo abitato più antico, posto sulla sommità del borgo e delimitato a nord-ovest dalla scenografica



Porta Castello,



mostra edifici di notevole interesse architettonico, tra i quali spiccano l'
 

 Abbazia di S. Pietro Apostolo (IX sec.)









e il Palazzo Chiola, Centro del potere temporale, è praticamente impossibile datare con precisione la sua origine, sebbene Nicola Vicini faccia risalire la prima struttura al IX secolo. Nel XV secolo fu teatro delle vicende belliche tra Angioini ed Aragonesi. Nei diversi secoli ha visto numerose trasformazioni ad opera delle famiglie nobili che lo hanno abitato, durante la Seconda Guerra Mondiale subì i bombardamenti aerei del 13 e 14 gennaio 1944, fino all'ultima trasformazione in dimora storica e albergo di pregio.










Altri elementi di notevole interesse sono il Castelletto Amorotti,
che ospita il Museo dell'Olio,

il Museo Acerbo,in un angolo pittoresco ed appartato della sommità del centro storico, il barone Giacomo Acerbo riunì, nel 1957, il meglio della produzione ceramistica delle dinastie familiari di Castelli (Te) vissute tra il Quattrocento e i primi del Novecento. La splendida Collezione, esposta nelle sale progettate dall'architetto Leonardo Palladini, è composta di 570 pezzi ed è la più consistente e completa raccolta della raffinata arte della ceramica castellana.







Su un colle di fronte al centro storico è posta la bella chiesa di S. Maria in Piano (XII sec), E' il monumento più importante di Loreto Aprutino e tra i più interessanti d'Abruzzo. Conserva, infatti, straordinari cicli di affreschi che per la loro unicità le hanno meritato il titolo di 'Monumento Nazionale'. Le origini vengono fatte risalire al V secolo, anche se la prima notizia certa della sua esistenza viene fornita nell'864. Senza trascurare la bellezza architettonica della chiesa, il vero tesoro è rappresentato dal ciclo di affreschi al suo interno e, in primo luogo, dal particolare Giudizio Universale ad opera di un ignoto artista che ha il merito di aver precorso i tempi introducendo elementi di religione islamica nella tradizione cristiana.











Oggi il paese rappresenta uno dei simboli geografici, culturali e produttivi più importanti dell'olivicultura abruzzese, grazie all'antica coltivazione dell'olivo che qui trova condizioni ideali sia per il clima che per il terreno.


Le foto e le informazioni sono tratte dalle seguenti fonti:


Nessun commento:

Posta un commento