Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

domenica 15 maggio 2011

Le curiosità sulle tradizioni del matrimonio - Il matrimonio nella storia antica

Inauguriamo oggi un piccolo spazio dedicato alle curiosità sulle tradizioni del matrimonio, le tradizioni andate in disuso e quelle tuttora in voga nel giorno delle nozze.

All’origine il matrimonio non era basato su alcun rito, era sufficiente la convivenza a sancire legalmente l’unione.
Con la dichiarazione di matrinomio, la donna si sottometteva alla POTESTAS del marito, lasciando quella del PATER FAMILIAS.
Il matrimonio era organizzato dai padri dei futuri sposi. I giovani si conoscevano solo al momento del loro fidanzamento. Il matrimonio faceva parte dei doveri del cittadino, la sposa era vestita in bianco, coperta da un velo di colore arancio e incoronata da una coroncina di fiori.

Nel passato quando un giovane aveva deciso seriamente di far la corte ad una ragazza, si recava dai suoi genitori a chiedere il consenso di “parlarle”. Una volta ottenutolo, poteva recarsi in casa di lei in giorni che erano per tradizione rigorosamente fissi: prima solo il giovedì, e poi anche il martedì, il sabato e la domenica. Le visite avvenivano comunque sempre in presenza di una terza persona, fosse anche un fratellino o una sorellina della ragazza. Dopo un periodo non lungo di fidanzamento (un anno e mezzo al massimo), i giovani si preparavano per le nozze.

Nessun commento:

Posta un commento