Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

domenica 5 giugno 2011

Un Fiore di Matrimonio


Sin dall’antichità i fiori d’arancio sono il simbolo del matrimonio e come tale il fiore non può mancare in nessuno dei momenti principali delle nozze. I fiori scelti dovranno prima di tutto rispecchiare lo stile che avete dato al matrimonio e la vostra personalità.
Ovviamente è importantissimo rivolgersi a dei professionisti che vi sapranno guidare nella scelta giusta, mostrandovi anche addobbi fatti precedentemente.
E’ bene scegliere il fiorista almeno tre mesi prima delle nozze ed informalo subito circa alcuni particolari
riguardanti:
il tipo di matrimonio se semplice, romantico o moderno;
il luoghi del ricevimento: la Chiesa o il municipio, la casa della sposa e il luogo del banchetto
il colore dell’abito della sposa
il periodo della cerimonia, importantissimo per poter optare per fiori di stagione e non per quelli di serra
di gran lunga più costosi.
Nella scelta dei fiori si può tenere conto del loro significato relativamente alle nozze:
I tulipani bianchi simboleggiano la dichiarazione del proprio amore alla sposa;
I fiori di pesco parlano di amore eterno;
Le azalee simboleggiano la sincerità che lo sposo promette alla sposa e che le richiede in cambio;
Le giunchiglie simbolo di passione e desiderio, rappresentano l'abbraccio dello sposo all'amata;
Le roselline bianche o in tenui sfumature di rosa, sono simbolo di dolcezza e di gioia;
Le camelie bianche o rosate, sono simbolo di grazia, ma anche di determinazione;
I fiori d,'arancio simbolo del matrimonio stesso e della purezza della sposa, rappresentano l'augurio
della fecondità;
I gelsomini simbolo di fortuna, rappresentano l'augurio della prosperità nella vita futura;
L'edera simbolo di fedeltà, deve essere presente in piccolissima quantità, per incorniciare i fiori,
che appariranno ancora più splendenti, così come nella vita la fedeltà è la cornice nella quale abita un matrimonio vincente.
Biancospino significa “speranza” e “buona fortuna”.
Il ciclamino simboleggia l’amoresenza pretese
Il fiordaliso simbolo di “amicizia sincera”.
Il glicine viene dalla Cina dove simboleggia amicizia e disponibilità.
Il girasole rappresenta l’adulazione e riconoscenza verso l’astro che gli permette di vivere.
Il mughetto Felicità ritrovata.
L’orchidea Sensualità, lusso,fascino e ricercatezza.
La viola del pensiero Significa “Ti penso”.

L'ADDOBBO IN CHIESA
L’addobbo in chiesa costituisce il lavoro più delicato e importante per il fiorista che dovrà tenere conto dell’architettura e dell’illuminazione del luogo.
Alla base di tutto ci dovrà essere un cesto sull’altare maggiore ove verrà celebrato il rito nuziale, una composizione più grande alla sua base davanti agli sposi e alcune piccole sulle balaustre.
Ovviamene le composizioni floreali devono essere adeguate alla grandezza e allo stile artistico della Chiesa; quelle di piccole dimensioni esigono piccole e discrete composizioni che rispettino ed esaltino i colori dell’ambiente; chiese più grandi richiamano piante, tralci o composizioni floreali senz’altro più sontuose. In relazione allo stile poi, per una chiesa Romanica, sarà più adatta una creazione con fiori semplici e non troppo abbondanti, mentre per una chiesa antica sono perfetti addobbi romantici. In una cattedrale invece, ci vogliono composizioni classiche e maestose per esaltare gli spazi.
Nelle chiese moderne vanno molto bene le composizioni di forma geometrica e per le chiesette di campagna infine composizioni semplici.

IN MUNICIPIO

Anche in caso di cerimonia civilecome quella officiata dal Sindaco o da altro ufficiale comunale è previst la possibilità di abbellire la sala scegliendo fiori propri. Solitamente vengono posizionate una composizione davanti al tavolo di fronte al quale siedono gli sposi, due ai lati ed una all’ingresso.



IL BOUQUETUn tempo era la mamma dello sposo che sceglieva e regalava il bouquet alla sposa. Oggi oramai il bouquet è diventato un completamento dell’abito e deve intonarsi con i fiori della chiesa.
Nel caso di una sposa che voglia rispettare la tradizione è meglio che il bouquet sia tondeggiante o cascante al naturale. Deve essere composto da fiori freschi, con un fulcro centrale di roselline ed edera.
Va bene anche a goccia, creato con fiori piccoli. Se la sposa preferisce essere moderna può usare la “rosa gigantea” o la “calla gigantea”.
Trendy è il bouquet a palla, che viene portato come una borsetta e unito al polso da un cordone di
seta. Per tradizione la sposa non deve dimenticare il lancio del bouquet alle ragazze in età da marito:a chi riuscirà ad afferrarlo dovrebbe sposarsi entro l'anno.

Il bouquet è secondo la tradizione, l'ultimo omaggio dello sposo per la sposa e chiude il ciclo del fidanzamento.
L'usanza vuole che lo sposo lo faccia recapitare al mattino a casa della sposa anche se in realtà è la sposa stessa a sceglierlo in quanto deve armonizzare con il suo abito.
L'usanza di ornare la sposa con i fiori è antichissima e nasce dal mondo arabo. Qui la donna che doveva sposarsi veniva ornata, il giorno delle nozze, con i fiori d'arancio, bianchi e delicati, simbolo di fertilità. L'usanza è nata come augurio per la sposa di avere una prole numerosa. Mentre antichi Egizi ornavano la sposa di fiori profumati ed erbe odorose, per allontanare gli spiriti maligni . 
GLI ADDOBBI NEL LUOGO DEL RICEVIMENTO
Nei tavoli per il ricevimento dovranno essere posizionati dei centrotavola fioriti.
Nel caso di un locale semplice sui tavoli da buffet nella parte anteriore potranno essere posizionate ghirlande con nastri e coccarde. Al contrario in un castello o in una villa d’epoca meglio composizioni di fiori e frutta per i tavoli da buffet, con candelabri impreziositi da tralci d’edera, che richiamano quelli più piccoli sui tavoli degli ospiti.
Se il ricevimento si tiene all’aperto o in una casa di campagna si possono far sistemare con fantasia le piante già esistenti.

I FIORI NELL'ACCONCIATURALa sposa più romantica sceglierà un’acconciatura composta anche da fiori.
E’ fondamentale il consiglio del parrucchiere che sarà in grado di consigliare l’acconciatura che si armonizzerà con l’abito e il bouquet.
I fiori, data la loro delicatezza, devono essere curati e non stropicciati durante il matrimonio per non rovinare l’effetto. Sono consigliati fiori che non si disseccano soprattutto se il matrimonio si svolge in estate.
Se si prevede una giornata molto calda, l’ideale è optare per fiori in seta che avranno un bell’aspetto per tutto il giorno.
 

Nessun commento:

Posta un commento