Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

martedì 13 settembre 2011

L'abito dello sposo...

Secondo il Galateo:

Tight: Il tight, o anche tait, è un abito spezzato maschile di notevole eleganza. 


















Esso è l'abito maschile da cerimonia diurna di più alto livello. È in particolare adatto per le cerimonie nuziali, purché celebrate prima delle ore 18:00.Per apparire ancora più eleganti, si possono aggiungere gilet o bretelle e guanti grigi!
Da ricordare, però, che questo abito va indossato esclusivamente se il vestito della sposa è con lo strascico ed ha il velo.



Il Mezzo Tight: Di livello intermedio tra l'abito completo da giorno e il tight è il mezzo tight, che, al contrario del tight, presenta una giacca priva di code. È usato in cerimonie di livello medio-alto, ma non molto frequentemente poiché spesso gli si preferisce, a seconda dei casi, o il tight, o l'abito completo da giorno.


Il Frac: Il frac costituisce il tipo di abbigliamento maschile più elegante che sia ancora in uso. Va indossato solo di sera, per questo motivo non è molto usato nei matrimoni.



















Lo smoking: Lo smoking è un abito formale maschile da sera. Commette un gravissimo errore di stile chi lo sfoggia in occasione di cerimonie diurne.















L’abito da sposo ha le sue regole. Il frac è indicato nelle cerimonie serali più importanti, il tight è l'abito maschile da cerimonia diurna di più alto livello, la tradizione vuole inoltre che se viene scelto dallo sposo, sia indossato anche dei parenti.

Nessun commento:

Posta un commento