Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

venerdì 7 ottobre 2011

Musica al Ricevimento: Come comportarsi con la SIAE?


Uno dei momenti più belli e divertenti del giorno delle nozze è senza dubbio il ricevimento, dove ci si ritrova in maniera conviviale e festosa con tutti gli invitati dopo la cerimonia. La musica è la protagonista di questo spazio.

Per animare la festa è possibile fare da soli, sono sempre di più gli sposi deejay, oppure ci si può affidare a professionisti del settore, in ogni caso, e prima di tutto, bisogna mettersi in regola con la SIAE.


Cos’è il diritto d’autore?
La dichiarazione universale dei diritti dell'uomo stabilisce che ciascuno ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da qualunque produzione scientifica, letteraria o artistica della quale egli è autore.

Ogni volta che un'opera viene rappresentata in pubblico, eseguita, diffusa, riprodotta o utilizzata nelle forme più diverse, l’autore ha il diritto di esigere un compenso in relazione all’utilizzo del suo lavoro: questo è il diritto d'autore, che spesso viene erroneamente ritenuto una tassa, mentre in realtà è la giusta retribuzione dovuta a chi ha creato un'opera.
La SIAE, quindi, ha il compito di seguire il "percorso" delle opere, in Italia e nel mondo, degli autori associati, concedendo licenze ed autorizzazioni per l’utilizzazione dei loro lavori, riscuotendo e distribuendo agli autori stessi i relativi compensi.

Cos’è la SIAE?

 La SIAE è la società che tutela il diritto d’autore e che rilascia le autorizzazioni per l'utilizzazione di ogni opera, facilitando così l’attività delle imprese per la corresponsione dei diritti e garantendo il lavoro degli autori.
La SIAE è nata a Milano il 23 aprile del 1882 e in soli 4 anni ha contribuito a formare nel Paese una coscienza pubblica del rispetto dei diritti d’autore, premessa indispensabile perché l’Italia figurasse tra i fondatori dell’Unione di Berna nel 1886 e aderisse alla successiva Convenzione di Berna, a tutt'oggi il fondamento per la tutela del diritto d'autore nel mondo.

Perchè pagarla?
Perché devo pagare la SIAE, anche se si tratta di una festa privata?
In primis per il rispetto degli autori che hanno creato la musica che ci farà ballare e poi anche perché c’è una legge dello stato che regola la fruizione della musica, è la legge speciale 22 aprile 1941, n. 633.
Questa norma, che ha subito più di trenta aggiornamenti dal 1941 ad oggi per adattare la legge alle utilizzazioni delle opere con le nuove tecnologie, ha istituito la tutela delle opere dell’ingegno di carattere creativo, che appartengano alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro, al cinema. La tutela consiste in una serie di diritti esclusivi di utilizzazione economica dell'opera (diritti patrimoniali dell'autore) e di diritti morali a tutela della personalità dell'autore, che nel loro complesso costituiscono il "diritto d'autore".
Nel caso specifico dei ricevimenti di nozze, le tariffe applicate ai fini del pagamento di questi compensi sono calcolate in base alla categoria di appartenenza del locale e al numero degli invitati.

Di seguito la tabella esplicativa dei compensi:

Tabella 2 - Trattenimenti privati con musica e ballo (2011)

Offerti da privati e riservati ai propri invitati (in occasioni di matrimoni, battesimi, compleanni, cresime e altre festività nell’ambito privato)

Numero invitati I categoria – lusso
E comunque dove il costo per persona del festeggiamento sia superiore ai 75 euro
Altre categorie
Fino a 100 invitati 238,80 euro 170,90 euro
Da 101 a 150 invitati 323,00 euro 255,10 euro
Da 151 a 200 invitati 408,50 euro 339,40 euro
Da 201 a 300 invitati 470,20 euro 405,50 euro
Oltre 301 invitati 565,00 euro 487,10 euro


N.B. Gli importi sono riferiti esclusivamente al diritto d’autore per pubblica esecuzione e non sono comprensivi di IVA e diritti amministrativi.

Per quanto riguarda gli adempimenti previsti ( richiesta permesso e redazione programma musicale) e la corresponsione dell’importo dovuto, è necessario rivolgersi all’Ufficio SIAE competente per territorio in base al luogo dell’evento.





Tratto da Matrimonio.it

Nessun commento:

Posta un commento