Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

domenica 20 novembre 2011

Matrimoni (con vizietto): follie, papere e riso nel giorno più bello...

E' proprio davanti all’altare che succedono le cose più incredibili. Come queste per esempio. È un album di nozze. Ma scritto tutto all’incontrario.^__^

Il tuo lui
Vuoi un lui dallo sguardo ipnotico che non passi inosservato e che faccia colpo sulle tue amiche? Anuradha, trent’anni, indiana, ne ha trovato uno così e se n’è innamorata subito. E quando gli ha chiesto di sposarla lui non ha saputo dirle di no. Lui. Un cobra. Di quasi due metri e dal morso che più velenoso non si può. L’ha portato all’altare, o meglio la sua riproduzione in ottone perchè l’originale non stava fermo un secondo, e sposato con rito indù davanti a duemila invitati. Poi, raggiante, lo ha raggiunto a casa, di fianco al grande formicaio dov’è sbocciato il loro amore e dove lui ha deciso di continuare a vivere, in separazione dei beni. In India del resto sposare un serpente non è reato.


Il testimone
Non lo vedeva più arrivare e proprio nel momento meno opportuno della giornata e così, con l’abito nuziale addosso, ha deciso di andarlo a cercare. Grazie a dio lo sposo non era molto lontano, era un attimo in sacrestia, a sistemare un paio di cosette, certo che erano proprio strani quei rumori che arrivavano da lì. E così Elena ho trovato il promesso sposo Gianni come nelle barzellette: a fare sesso con un’altra in chiesa. Oddio, un’altra. Il suo testimone a dire la verità era il suo migliore amico. Giacomo, cioè un uomo!

La musica

L’arpa costa troppo? Il coro gospel ti sembra eccessivo? L’organista non C’è? Niente paura. Fate come Tracey Muxworthy che piuttosto che niente ha raggiunto l’altare accompagnata dalla suoneria del cellulare di uno dei suoi invitati, che, grazie a dio, il motivetto nuziale lo aveva registrato per la bisogna. Tracey ha attraversato la navata sotto braccia a papà sulle note del «Rienzi» di Wagner. Ha detto si con un sms. 




Scambio di anelli

Hanno deciso di risposarsi anche se in fondo non avevano mai divorziato ma con fedi molto diverse rispetto alla prima volta. John Newham, un rude pescatore del Lincolnshire, aveva lo smoking quando diciannove anni prima impalmò Danielle Willis, dattilografa di bell’aspetto. Sembra ieri ma tutto era cambiato. Il sesso di entrambi innanzitutto: John era diventato Janeen e adesso sull’altare esibiva abito di satin tinta avorio, con tanto di velo sui capelli, e Danielle era diventata David. Ora l'ex-lui fa la casalinga e l'ex-lei lavora in un ufficio. «Sposare l'uomo che amo è stato meraviglioso» ha detto lei-lui di lui-lei. Pare si siano sposati in un locale di scambisti.

Scherzi matrimoniali
Soltanto l’idea di toglierle il velo lo faceva sbavare di desiderio.Lui, di Giza, sobborgo del Cairo, l’aveva amata al primo sguardo. Pochi giorni dopo averla conosciuta a casa di un amico aveva chiesto la mano ai genitori, pagato la dote e regalato l'anello di fidanzamento. L’aveva sposata secondo tradizione, come si usa da quelle parti, senza vedere il volto della sposa. Per questo toglierle il velo era stato così emozionante: perchè al posto della sua lei, 18 anni, bellissima, è spuntata una cinquantenne che più racchia non si può, mai vista prima. Ha cercato di ucciderla. Come si suol dire, Dio li fa e poi li accoppa.


Post tratto da : ilGiornale.it

Nessun commento:

Posta un commento