Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

venerdì 18 novembre 2011

Matrimonio tecnologico: in Giappone il prete è un robot

Non parliamo nemmeno più di tabù, è scomparsa anche la parola: non c’è veramente più religione, nel senso che anche il matrimonio non sarà più celebrato da un prete, ma da un suo sostituto tecnologico, un robot.
Chiamato I-Fairy. Il robot-celebrante è stato ideato da due dipendenti della Kokoro, società che produce appunto “aiutanti di ferro”, e che, per la prima volta, ha creato anche una sorta di “prete di ferro”.
Accade in Giappone, dove una coppia ha già detto il suo sì “tecnologico”.


 La motivazione della neo-sposina riguardo le sue nozze cyborgiane vertono su una questione “sociale” e “moderna”: i robot sono così tanti ormai (in Giappone) e la tecnologia fa sempre più parte integrante della vita di tutti, che farsi sposare da un robot appare come una conseguenza quasi naturale della situazione sociologica che si è venuta a creare.

Non si potrebbe sicuramente fare lo stesso paragone nel nostro Paese (che non produce centinaia di robot l’anno), ma francamente la visione della novella sposa è se non altro discutibile e forse, alla luce di conseguenze già abbondantemente ipotizzate e realizzabili (Matrix docet), per niente condivisibile.



 Francamente...da due sposi geek mi sarei aspettato qualcosa di meglio riguardo gli abiti: perchè tutta questa tradizione se poi il prete viene dal futuro?!? ^_____^

Nessun commento:

Posta un commento