Siamo la prima coppia tra l'Abruzzo e le Marche ad essersi sposata con lo sponsor...Il 23 Giugno 2012 il nostro sogno è divenuto realtà...E dopo Se Trovo Lo Sponsor Mi Sposo, arriva la GUIDA AL LOW COST...una vita a costo zero o quasi!!!Siete al verde? La crisi economica vi ha messo ko?Oggi c'è la Guida alle migliori risorse di internet per risparmiare.
Loading

Visualizzazioni totali

martedì 24 luglio 2012

Barzellette Sul Matrimonio...^_^


Una donna si sveglia di notte e vede che suo marito non e’ a letto.
Si infila una vestaglia e scende in cucina. Trova suo marito seduto con una tazza di caffè di fronte. Sembra che sia assorto in pensieri molto profondi e fissa un punto oltre il muro. Lei vede una lacrima scendere dagli occhi di lui mentre sorseggia il caffè.- Cosa c’è caro? – sussurra lei entrando nella stanza – Perché non vieni a letto? L’uomo, guardando il suo caffè risponde: – Ti ricordi cara di 20 anni fa… quando abbiamo iniziato a frequentarci e tu avevi solo 16 anni? – Si, me lo ricordo! – risponde lei. Il marito sospira… le parole non gli vengono facilmente: -Ti ricordi di quando tuo padre ci beccò sul sedile della mia macchina che facevamo l’amore? – Sì che me lo ricordo… – risponde lei prendendo una sedia e sorridendogli dolcemente. – E ti ricordi che tirò fuori un fucile, me lo puntò in faccia e mi disse: “O sposi mia figlia o ti mando in prigione per 20 anni?” – Sì… mi ricordo anche questo… e con ciò? Un’altra lacrima sulla guancia… – Oggi sarei uscito..!!


Lettera di una moglie al marito con risposta:
Caro marito, ti scrivo questa lettera per dirti che ti lascio per qualcosa di meglio. Sono stata una brava moglie per te per sette anni e non devo dimostrartelo. Queste due ultime settimane sono state un inferno.
Il tuo capo mi ha chiamato per dirmi che oggi ti sei licenziato e questa e’ stata solo la tua ultima cavolata.La settimana scorsa sei tornato a casa e non hai notato che ero stata a farmi i capelli e le unghie, che avevo cucinato il tuo piatto preferito ed indossavo una nuova marca di lingerie. Sei tornato a casa e hai mangiato in due minuti, e poi sei andato subito a dormire dopo aver guardato la partita. Non mi dici più che mi ami, non mi tocchi più. Che tu mi stia prendendo in giro o non mi ami più, qualsiasi cosa sia, io ti lascio…

Buona fortuna!
Firmato: la tua ex moglie
P.s.: se stai cercando di trovarmi, non farlo: tuo fratello e io stiamo andando a vivere a Rimini insieme.

Il marito risponde:
Cara ex moglie, niente ha riempito la mia giornata come il ricevere la tua lettera. E’ vero che io e te siamo stati sposati per sette anni, sebbene l’ideale di brava moglie, a patto che esista, sia molto lontano da quello che tu sei stata. Guardo lo sport così, tanto per cercare di affogarci i tuoi continui rimproveri.Va così male che non può funzionare.Ho notato quando ti sei tagliata tutti i capelli la scorsa settimana, e la prima cosa che ho pensato e’ stata: “sembri un uomo!”. Mia madre mi ha insegnato a non dire nulla se non si può dire niente di carino. Hai cucinato il mio piatto preferito, ma forse ti sei confusa con mio fratello, perchè ho smesso di mangiare maiale sedici anni fa.Sono andato a dormire quando tu indossavi quella nuova lingerie perché l’etichetta del prezzo era ancora attaccata: ho pregato fosse solo una coincidenza il fatto di aver prestato a mio fratello 50 euro l’altro giorno e che la tua lingerie costasse 49,99 euro.Nonostante tutto questo, ti amavo ancora e sentivo che potevamo uscirne.Così quando ho scoperto che avevo vinto alla lotteria 10 milioni di euro, mi sono licenziato e ho comprato due biglietti per la Giamaica. Ma quando sono tornato tu te ne eri andata.Penso che ogni cosa succeda per una precisa ragione. Spero tu abbia la vita piena che hai sempre voluto.Il mio avvocato ha detto, vista la lettera che hai scritto, che non avrai un centesimo da me.

Abbi cura di te!
P.s.: non so’ se te l’ho mai detto ma mio fratello, prima di chiamarsi Carlo.. Si chiamava Carla: spero che questo non sia un problema...


Lettera alla moglie con dovuta risposta…
Alla mia cara moglie
Durante lo scorso anno ho tentato di fare l’amore con te 365 volte.
Ci sono riuscito 36 volte, che significa una media di una volta ogni dieci giorni.

La seguente è la lista del perché non ci sono riuscito più spesso:
54 volte le lenzuola erano pulite,
17 volte era troppo tardi,
49 volte eri troppo stanca,
20 volte faceva troppo caldo,
15 volte hai fatto finta di essere addormentata,
22 volte avevi mal di testa,
17 volte avevi paura di svegliare i bambini,
12 volte era il periodo sbagliato del mese,
19 volte dovevi alzarti presto,
9 volte non eri dell’umore giusto,
7 volte avevi preso una scottatura solare,
6 volte stavi guardando il Costanzo Show,
5 volte non volevi rovinare la pettinatura appena fatta,
3 volte avevi paura che ci sentissero i vicini,
9 volte avevi paura che ci sentisse tua madre.
Delle 36 volte che sono riuscito, l’attività non è stata soddisfacente perché:
6 volte eri giusto sdraiata e non hai partecipato,
8 volte mi hai ricordato che avevo una gratta in un occhio,
4 volte mi hai detto di fare alla svelta,
7 volte ho dovuto svegliarti per dirti che avevo finito,
1 volta ho avuto paura di averti fatto male perché mi è parso che tu ti spostassi.

Al mio caro marito.
Credo che tu sia un po’ confuso.
Queste sono le ragioni per le quali non hai ottenuto niente di più:
5 volte sei tornato a casa ubriaco e hai cercato di scoparti il gatto,
36 volte non sei proprio tornato,
21 volte non sei venuto,
31 volte sei venuto troppo presto,
19 volte ti si è ammosciato prima che tu potessi infilarlo,
10 volte avevi i crampi alle dita dei piedi,
38 volte ci hai provato troppo tardi,
29 volte dovevi alzarti presto per andare a giocare a golf,
2 volte eri stato coinvolto in una rissa e qualcuno ti aveva colpito alle palle,
6 volte sei venuto nel pigiama mentre ti leggevi un porno,
98 volte eri troppo occupato a guardare il calcio in TV.
 Per le volte che ci siamo riusciti, la ragione per cui io stavo semplicemente sdraiata era che avevi mancato la mira e ti stavi scopando le lenzuola...



Nessun commento:

Posta un commento